posted: 14/04/14 at 10:00 am

Il Tricolor torna in Europa: Rubiano Campione Nazionale colombiano!

By: Ufficio Marketing
Categoria: Gare e Team
Commenti: No Comments »

Dopo molti anni, la maglia di Campione Nazionale Colombiano tornerà a farsi vedere in gruppo al Giro d’Italia, e avrà impresso su di essa il logo del Team Colombia. Il merito è di Miguel Angel Rubiano, che ha centrato a Cartagena la sua prima vittoria con i colori del Team Colombia, regolando un gruppo di 13 unità. Rubiano ha battuto nettamente Winner Anacona (Lampre-Merida) e un ex portacolori del Team Colombia, Juan Pablo Suarez (EPM-Une), rispettivamente secondo e terzo sul traguardo.

MiguelAngelRubiano_RevistaMundoCiclistico (3)
E’ il nono successo in carriera da professionista per Rubiano, 29 anni, che ha veste per la prima volta la maglia di campione colombiano. Il debutto di Rubiano con la nuova maglia avverrà il prossimo 23 Aprile alla Freccia Vallone.

Il campionato si è disputato sulla distanza di 156 km – 10 tornate di un circuito interamente pianeggiante – e l’azione decisiva è partita al sesto giro, quando un gruppo di 13 unità, comprendente molti dei favoriti della vigilia, è riuscito ad avvantaggiarsi, con alle spalle la sola rappresentativa della Valle del Cauca a tenere in mano l’inseguimento. Sono stati quindi i battistrada a contendersi il titolo nazionale nel finale, dove Rubiano è andato a centrare uno dei successi più belli e importanti della sua carriera.

“Sono felice e orgoglioso di riportare in Europa questa maglia, che mancava da tanto, e di poterla mostrare in alcune delle gare più importanti al mondo” – ha dichiarato Rubiano dopo la prova. “Ci credevo tanto, e credo che questo successo sarà di ulteriore motivazione a tutta la squadra.”

“Nei primi 5 giri c’erano attacchi continui, e il gruppo si è anche spezzato per via del vento, ma sono riuscito a rimanere sempre nelle prime posizioni. Era fondamentale, perché in gare come queste tutte le azioni possono essere quella giusta, e io sono stato bravo e fortunato ad infilarmi in quella vincente. Nell’ultimo chilometro, la strada saliva fino ai 500 metri dall’arrivo e poi era in leggera discesa fino al traguardo: io sono partito lungo, ho guadagnato qualche metro e in discesa ho insistito fino sul traguardo.”

La dedica è d’obbligo: “Questa vittoria è per mia moglie e le mie bambine, che oggi sono venute a incitarmi sul percorso, ma soprattutto per mia mamma – oggi è il suo compleanno!”

© Ufficio stampa Team Colombia

MiguelAngelRubiano_RevistaMundoCiclistico (1)
© Foto: Revista Mundo Ciclistico

Leave a Reply